Scuola, Pirozzi: il liceo sportivo ad Amatrice è una cosa straordinaria


Scuola, Pirozzi: il liceo sportivo ad Amatrice è una cosa straordinaria Da Il Giornale di Rieti di - del 02-02-2017 - Cultura

«Era il sogno della mia vita, ora pensiamo al futuro»

Amatrice «non è mai morta, perché c'è sempre stato l'essere umano. Abbiamo lavorato in un momento di difficoltà pensando al futuro. Io ho sempre detto che un amministratore non deve pensare al passato, non deve pensare al presente e io oggi sono obbligato a pensare al presente perché alcune cose non vanno bene. E poi devi pensare al futuro e oggi il futuro è questa cosa straordinaria». Lo ha detto il sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi, a margine della presentazione al Miur del primo liceo scientifico a indirizzo sportivo in Italia che verrà inaugurato il prossimo anno nella città laziale colpita dal terremoto.

«Oggi - ha aggiunto Pirozzi - è una giornata straordinaria che ripaga gli sforzi fatti e la capacità di ascoltare perché mi hanno ascoltato. Abbiamo lavorato tutti insieme. E poi da uomo di sport era il sogno della mia vita perché avevo capito che il liceo scientifico così come era non aveva futuro. Questa sarà una scuola pilota del Centro-Sud, per cui le sfide sono anche per i ragazzi che verranno là, di vivere e di crescere e di capire che dalle difficoltà poi si possono cogliere delle grandi opportunità».

Per quel che riguarda gli impianti sportivi, «noi avevamo tutto. Il Palazzetto sarà rimesso a posto: ora ci sarà un intervento del Coni per recuperare il manto. Quella è stata la prima struttura che ha ospitato i cosiddetti sfollati, per cui quello lo avremo. Interverremo subito grazie al contributo della Federazione per recuperare il campo sportivo. Nel progetto della nuova scuola, di cui partiranno i lavori il primo giugno, è prevista anche la palestra. Ci sarà anche un campo sportivo all'interno e il convitto per questi ragazzi che verranno da fuori. A me è stata data la parola e io sono un uomo di parola, che per settembre ci sarà tutto meno la palestra, però avremo un Palazzetto, per cui noi siamo pronti».

«Io mi auguro i ragazzi colgano questa opportunità di iscriversi ad Amatrice, sarebbe uno dei più grandi regali che io potrò avere nella mia vita. Il mio sogno era che Amatrice avesse una vocazione ambientalista e legata allo sport e ci abbiamo lavorato. Malgrado le macerie - ha concluso - pensiamo al futuro e credo che la pace sia questa».



Letta da dispositivo fisso 135 volte. - Da dispositivo mobile 10. Letture Totali 145         Stampa la pagina

Rassegna stampa www.amatriciana.org


TitoloData
Terremoto: si è dimesso il vicesindaco di Amatrice, “la libera professione è incompatibile con l’incarico politico” 20-04-2017
Amatrice, il sindaco: «No ai selfie fra le macerie, mando via chi li fa» 18-04-2017
Terremoto Amatrice: 1 milione a sostegno delle imprese colpite 13-04-2017
Terremoto, Amatrice: un’azienda pugliese dona 21mila euro per il Centro Alberghiero 11-04-2017
Terremoto, ad Amatrice riapre il cinema 11-04-2017
Il principe Carlo in visita ad Amatrice Ma il sindaco non lo accompagna: nella zona rossa quando ricostruita 03-04-2017
Amatrice protagonista di un fine settimana di cultura alimentare e sportiva 28-03-2017
Test su rinforzi antisismici, Enea: muri due volte piĂą resistenti 23-03-2017
Amatrice, le meraviglie perdute 20-03-2017
Amatrice: consegna prime 25 abitazioni. Mons. Pompili (Rieti), “ricostruire sulla roccia della legalità, della coerenza, della coesione e della pazienza” 16-03-2017
Questa sezione è stata visitata 1002656 volte di cui 619669 da dispositivo mobile.