Copagri Lazio: arriva nei negozi la 'salsa amatriciana tradizionale'


Copagri Lazio: arriva nei negozi la 'salsa amatriciana tradizionale' Da Il Giornale di Rieti di - del 16-05-2019 - Enogastronomia

Palombini, salvaguardata l'origine della ricetta. Colasanti, parte del ricavato alla ricostruzione

La Copagri Lazio e il comune di Amatrice, sotto l’egida della Camera di Commercio di Rieti, hanno siglato un importante accordo di collaborazione per promuovere il territorio e i suoi prodotti enogastronomici attraverso la vendita nei negozi di una “Salsa Amatriciana Tradizionale” realizzata esclusivamente con prodotti di eccellenza del territorio.

Nell’ambito di tale operazione, una parte del ricavato della vendita della salsa sarà destinato al comune di Amatrice, che lo impiegherà per attività legate alla ricostruzione e al rilancio del territorio. La “Salsa Amatriciana Tradizionale” è ottenuta secondo il metodo di produzione e la ricetta secolare del comprensorio di Amatrice, con l’impiego di specifici ingredienti del territorio, quali la passata di pomodoro e/o i pomodori pelati in pezzi, il Pecorino del tipo Amatriciano o Romano DOP del Lazio grattugiato, il guanciale amatriciano, rigorosamente sfumato con vino del territorio, e l’olio extravergine di oliva delle DOP/IGP di Lazio, Umbria, Marche e Abruzzo.

A completare la ricetta tradizionale è in vendita insieme alla salsa anche la pasta, trasformata grazie al lavoro dell’Azienda Agraria San Pastore, che ha recuperato dalla Banca del Germoplasma dell’Istituto di Genetica e Sperimentazione Agraria ″N. Strampelli″ di Lonigo (VI) la varietĂ  antica di grano tenero “San Pastore”, ampiamente coltivata in passato su tutto il territorio nazionale, ma poi andata in disuso.

«In attesa del riconoscimento STG della salsa amatriciana, è indispensabile salvaguardare l’origine della ricetta e il suo legame con la città di Amatrice. Guardo con piacere e soddisfazione a questo accordo, che oltre a dare risorse al comprensorio, valorizza un territorio e le sue peculiarità», afferma il sindaco di Amatrice Filippo Palombini.

«Con questo accordo vogliamo sostenere concretamente il territorio amatriciano e le sue aziende, in termini di visibilità ma anche di reddito, e consolidare allo stesso tempo l’importanza del primario e del tessuto produttivo del territorio», spiega il presidente della Copagri Lazio Guido Colasanti, ringraziando il comune di Amatrice, per la collaborazione e il sostegno, e la Camera di Commercio di Rieti, che sta seguendo l’iter per il riconoscimento del marchio STG della “Salsa Amatriciana Tradizionale”.

«Guardiamo con estremo favore a ogni iniziativa che miri a valorizzare i prodotti del territorio, partendo dalla tradizione e dalle origini e andando a promuovere il lavoro dei produttori agricoli, come avviene con questo importante accordo», afferma il presidente della Camera di Commercio di Rieti Vincenzo Regnini, annunciando che per la salsa è in dirittura di arrivo il riconoscimento del marchio di specialità tradizionale garantita-STG.



Letta da dispositivo fisso 1978 volte. - Da dispositivo mobile 101. Letture Totali 2079         Stampa la pagina

Rassegna stampa www.amatriciana.org


TitoloData
Emesse nuove ordinanze per la ricostruzione. 01-07-2020
Amatrice ricarica le batterie! 15-06-2020
Amatriciana è ora Specialità Tradizionale Garantita 03-06-2020
Amatrice: Premio "Voler Bene all'Italia 2020" 03-06-2020
Consegnati i lavori per la ristrutturazione del Ponte a Tre Occhi 28-05-2020
Amatrice, visita del Commissario alla Ricostruzione Giovanni Legnini 19-05-2020
Amatrice, ok alla norma per il sisma del 2016: deroghe per i borghi rasi al suolo 04-05-2020
Emergenza nell'emergenza Amatrice, aspettando il sole 06-04-2020
Coronavirus, Pirozzi: subito cantiere ospedale Amatrice 01-04-2020
L’Amatriciana Tradizionale è Stg. L’Europa tutela la salsa dei pastori di Amatrice 17-03-2020
Questa sezione è stata visitata 2309768 volte di cui 794204 da dispositivo mobile.